Islanda 

 

Un' isola a metà strada tra Europa e America, una terra dove aria, acqua, fuoco e ghiaccio si si manifestano con tutta la loro primordiale intensità, un luogo dove la parola "Nord” acquista pienamente il suo selvaggio significato.

L'Islanda non è solo un paese dove la dimensione orizzontale prevale su quella verticale e lo scialpinismo è fatto di lunghe traversate sulle calotte glaciali dell'interno.

Per lo scialpinismo classico fatto di remunerative gite in giornata la risposta è: Eyjafjordur.

L'Eyjafjordur è un grande fiordo, profondo più di 60 km, circondato da una selva di pendii immacolati che non aspettano altro che i vostri sci!

Gite per ogni gusto e difficoltà, vista mare, quota e dislivello praticamente corrispondenti.

 

Quando: da domenica 13 aprile a lunedi 21 aprile 2014 (Pasquetta), 9 gg.

 

Programma di massima:

Primo giorno: partenza da Milano per Reykjavik e Akureyri da dove si raggiunge Dalvik.

Secondo giorno: gita scialpinistica – Hestskardshnjukur (855m) diff. BS - disl. 830M

Terzo giorno: gita scialpinistica - Saudanes-hnjukàr (988m) diff. BS – disl. 950M

Quarto giorno: gita scialpinistica – Kaldbakur (1173m) diff. MS – disl. 1150M

Quinto giorno: escursione in auto al lago Myvatn: ogni genere di fenomeno geotermico!

Sesto giorno: gita scialpinistica - traversata dell' Hnjòtafjall (1130m) diff. BS – disl.1000m

Settimo giorno: gita scialpinistica - traversata Reykjarret – Dalvik diff. BS – disl.1300m

Ottavo giorno: gita scialpinistica - Vindheimajokull (1456m) diff. BSA – disl.1400m

Nono giorno: partenza per Milano.

 

Durata: nove giorni di cui due di viaggio e sette di permanenza.

 

Equipaggiamento:

  • equipaggiamento normale da scialpinismo compresi piccozza e ramponi; imbracatura ed una longe completa di moschettone se si prevedono gite su ghiacciaio

  • equipaggiamento di sicurezza valanghe – artva, pala e sonda

  • abbigliamento come per lo scialpinismo nelle nostre montagne, piumino, giacca anti pioggia/vento guanti di ricambio indispensabili.

 

Logistica: per gli spostamenti ci serviremo di auto a noleggio; alloggeremo in baite ben riscaldate e dotate di ogni comfort (servizi, uso cucina ecc.) o in albergo. La città di riferimento della regione è Akureyri.

 

I costi comprendono: l'accompagnamento della guida alpina, l'assicurazione RC, i costi di pernottamento e il noleggio dell'auto

I costi non comprendono: le spese per l'acquisto di cibo e bevande, il carburante per i mezzi, il volo aereo e il bagaglio extra (sci), i trasferimenti in Italia e in Islanda per e dall'aeroporto. Le spese della guida sono a carico dei partecipanti

 

Numero minimo dei partecipanti: 4 persone

 

 Norvegia

 

A nord del circolo polare stupende montagne si innalzano direttamente dal mare. Un groviglio di fiordi, isole e penisole crea un paesaggio unico. E' la regione del Troms.

Si tratta di un terreno molto adatto allo scialpinismo e le gite possibili sono innumerevoli sia per dislivello che per difficoltà: dal breve e gita con dolci pendii alla salita tecnica in ambiente glaciale.

Una cosa hanno in comune tutte le gite: la costante presenza dei fiordi e l'inconfondibile sapore del "Grande Nord".

 

Quando: da domenica 30 marzo a domenica 06 aprile 2014, 8 gg.

 

Programma di massima

1° giorno: partenza da Milano e arrivo Tromso con scalo ad Oslo – sistemazione in bungalow presso il campeggio di Tromsdalen

 2°giorno: gita scialpinistica – Ullstinden cima sud 1078 mt. (diff. bs - disl.1070 mt.)

 3° giorno: gita scialpinistica – Tromsdalstinden 1238 mt. (diff. bs - disl. 1200 mt.) e trasferimento a Svensby nella penisola di Lyngen (circa 40 km. in auto + 0,20 h. di traghetto)

 4° giorno: gita scialpinistica - anello dello Storgalten 1219 mt. (diff. bsa disl. 1215 mt. + 500 mt.)

 5°giorno: gita scialpinistica - Nordmanviktinden 1355 mt. (diff. osa - disl.1335 mt.)

 6° giorno: gita scialpinistica – anello del Tafeltinden 1395 mt. (diff. bsa - disl. 1395 mt.)

 7° giorno: gita scialpinistica – Sofiantiden1237 mt. (diff. osa - disl.1227 mt.) e rientro a Tromsdalen

 8° giorno: gita scialpinistica (se gli orari di partenza lo consentono) – Buren 802mt (diff. ms - disl.800 mt.), partenza da Tromsoe per Milano

 

Durata: minimo otto giorni di cui due di viaggio e sei di permanenza per avere buone possibilità di portare a casa un buon "bottino" di gite.

 

Equipaggiamento:

  • equipaggiamento normale da scialpinismo compresi piccozza e ramponi; imbracatura ed una longe completa di moschettone se si prevedono gite su ghiacciaio

  • equipaggiamento di sicurezza valanghe – artva, pala e sonda

  • abbigliamento come per lo scialpinismo nelle nostre montagne, piumino, giacca anti pioggia/vento guanti di ricambio indispensabili.

 

Logistica: per gli spostamenti ci serviremo di auto a noleggio; alloggeremo in baite ben riscaldate e dotate di ogni comfort (servizi, uso cucina ecc.).

 

I costi comprendono: l'accompagnamento della guida alpina, l'assicurazione RC, i costi di pernottamento e il noleggio dell'auto

I costi non comprendono: le spese per l'acquisto di cibo e bevande, il carburante per i mezzi, il costo dei traghetti, il volo aereo e il bagaglio extra (sci), i trasferimenti in Italia per e dall'aeroporto. Le spese della guida sono a carico dei partecipanti

 

Numero minimo dei partecipanti: 4 persone

  

Per informazioni, prenotazioni e costi scrivere a segreteria@ufficioguidefinale.it

 

Oberland Skitour

 

Nel cuore dell'Oberland Bernese, in uno dei cosiddetti "ghiacciai himalayani" presenti in Europa. Ecco dove partirà e si svolgerà questa splendida traversata a quota 4000 mt in uno scenario da sogno, un tour impegnativo ma di grande soddisfazione, per cinque giorni all'insegna dello scialpinismo al top.

 

PROGRAMMA DI MASSIMA

PRIMO GIORNO Ritrovo (indicativamente) a Goppenstein, da lì, treno sino a Grindelwald, dove dormiremo.

SECONDO GIORNO Treno sino allo Jungfraujoch, salita dello Jungfrau "4158m" e discesa sino al Konkordia Huette "2850m".

TERZO GIORNO Salita al Finsteraarhorn "4273m" per poi rientrare al Finsteraarhorn Huette "3048m".

QUARTO GIORNO Salita al Gross-Fiescherhorn "4048m" per poi rientrare al Konkordia Huette "2850".

QUINTO GIORNO Salita al colle dove si trova l'Hollandia Huette "3164m" e da lì, si scia sino a Goppenstein lungo il Langgletscher.


Livello richiesto; buon sciatore alpinista

Materiale richiesto; normale dotazione scialpinistica, ramponi, picozza, imbrago, longe, arva, pala, sonda, ricambi

Prezzo; 1 persona 1500 € cad.

2 persone 750 € cad.

3 persone 500 € cad.

4 persone 375 € cad.

5 persone e oltre 300 € cad.

Il prezzo comprende il solo accompagnamento. Gli spostamenti, i pernottamenti e i pasti sono a carico dei partecipanti, le spese relative alla Guida sono da dividere tra i partecipanti.

Per ulteriori dettagli più tecnici o per eventuali vostre domande scrivete a segreteria@ufficioguidefinale.it o chiamate il num. +39 348 626 99 26

 

 

 

 

 



Segui i nostri aggiornamenti:
Facebook Logo   Youtube Logo

Condividi questa pagina con i tuoi amici:


Prossimamente

02 settembre 2014
Si cammina, ci si cala con la corda, si scoprono grotte e le meraviglie create dall'acqua e dal tempo nella roccia del finalese.

04 settembre 2014
Rinfrescati le idee!

06 settembre 2014
Chi non ne ha mai sentito parlare? Adesso è ora di scalarlo!

06 settembre 2014
Un'attività divertente e sicura, alla portata di tutti: venite a provare!

07 settembre 2014
Torrente di media lunghezza che si snoda in un ambiente tipicamente mediterraneo...

13 settembre 2014
Facile escursione adatta a tutti lungo il bellissimo torrente che incide il versante meridionale del monte Beigua.

Vai al calendario completo >>



Ultime uscite

31 agosto 2014
Splendida giornata di canyon con AET, Adventure&Nature a Rocchetta Nervina

29 agosto 2014
La vetta più alta delle Alpi Marittime per Martina, Mirko e Simone.

24 agosto 2014
Una giornata di arrampicata avvolti nelle classiche nebbie del mongioie

22 agosto 2014
Una delle più belle vie del Paretone...

21 agosto 2014
Una 2 giorni intensa per Marco, prima in valle Maira Rocca Castello, poi in Valle Vermenagna - Vernante sul Monte Frisson.

19 agosto 2014
Prime esperienze di climbing per Emilio da Lugano in trasferta vacanziera a Limone P.te
 

Archivio completo >>