SCIALPINISMO 2017

 

 
 


 

OBIETTIVO SCIALPINISMO

Date:

Sabato 18 Febbraio

Sabato 25 Febbraio

Sabato 4 Marzo

Sabato 11 e Domenica 12 marzo

 

Programma:

Stage in 5 uscite per apprendere i fondamentali dello scialpinismo.

Tecniche di salita, discesa, tattica di gita, orientamento, autosoccorso, neve e valanghe.

Lo stage si concluderà con un ultimo tour di 2 giorni, una full immersion in cui, grazie all’aiuto delle nostre guide UIAGM, potrete testare le vostre conoscenze e la vostra capacità di prendere decisioni direttamente sul campo.

 

Le destinazioni:

verranno decise dalla guida in base alle condizioni del periodo.

 

Attrezzatura: normale attrezzatura da scialpinismo più rampant.


Numero minimo partecipanti: 4

Costo: 60 € a partecipante per giornata

 

 

SCIALPINISMO D'ALTA QUOTA 

Date:

Sabato 8 e Domenica 9 Aprile

Sabato 22 e Domenica 23 Aprile

Venerdì 28, Sabato 29 e Domenica 30

 

Programma:

Stage di approfondimento in 3 uscite: due uscite da due giorni e una di tre giorni.

Conoscenza dell’ambiente glaciale, tecniche di progressione su ghiacciaio, uso dei ramponi, ancoraggi su neve e ghiaccio, recupero da crepaccio.

Lo stage ha come obiettivo il raggiungimento delle cime più alte delle Alpi. L’ultima uscita di 3 giorni consisterà in un tour che vi introdurrà nel mondo delle traversate in quota dove, con l’assistenza delle nostre guide UIAGM, potrete organizzare la vostra gita e testare le vostre strategie.

 

Le destinazioni: verranno decise dalla guida in base alle condizioni del periodo.

 

Attrezzatura: normale attrezzatura da scialpinismo più ramponi, piccozza, imbracatura; i rifugi sono dotati di coperte, utile un sacco lenzuolo o un sacco a pelo leggero.

 

Numero minimo partecipanti: 4

Costo: 70 € a partecipante per giornata 

 


SPECIALE SCI RIPIDO

Date:

Domenica 12 Marzo

Domenica 19 Marzo

Sabato 25 Domenica 26 Marzo

Programma:

Stage di approfondimento in 4 uscite: quattro uscite da un giorno.

Tecniche di discesa, ancoraggi su neve, tecniche di calata e assicurazione.

Le uscite lungo i ripidi pendii delle Alpi Marittime vi permetteranno di scoprire, curva dopo curva, come affrontare in sicurezza questi terreni emozionanti.

 

Attrezzatura: normale attrezzatura da scialpinismo più ramponi, piccozza, imbracatura.

 

Le destinazioni: verranno decise dalla guida in base alle condizioni del periodo.

Numero minimo partecipanti: 4

Costo: 70 € a partecipante per giornata

 

RAID - ANELLI - TRAVERSATE

LE MONTAGNE DI CASA 

 

 

MONESI - LIMONE TRAVERSATA BRIGASCA


Periodo: febbraio-marzo

Durata: 2 giorni.

 

L’avventura a Km0: un viaggio attraverso valli solitarie e poco conosciute, la sensazione di lasciarsi tutto alle spalle nel raggiungere la meta, immersi nei colori e profumi dell’inverno mediterraneo, dove le uniche tracce saranno quelle del lupo e del camoscio.

 

Programma:

Sabato: partenza da Monesi, salita delle principali cime delle Navette alla ricerca delle più belle discese in polvere nei lariceti della riserva. Pernotto nella tenuta di case cacciatori delle Navette.

Domenica: salita alla cima Bertrand e discesa in versante francese; risalita e discesa su Limone lungo il vallone di S. Giovanni. Rientro con il trenino della neve della Valle Roya.

 

Livello tecnico: discreto sciatore

Livello fisico: abitudine a escursioni di durata giornaliera

 

Attrezzatura: normale attrezzatura da scialpinismo più ramponi, piccozza, imbracatura; i rifugi sono dotati di coperte, utile un sacco lenzuolo o un sacco a pelo leggero. 

Numero minimo: partecipanti: 4

Costo: 60 € a partecipante per giornata

 

GARESSIO - LIMONE RAID SCIALPINISTICO MEDITERRANEO

Periodo: febbraio – aprile

Durata: 3 giorni

 

La traversata sciistica delle Alpi Liguri, bella e poco conosciuta. Si parte dalla Colla di Casotto si arriva a Limone Piemonte, toccando 4 delle montagne più ambite di questa zona: Cima Ciuaiera, Monte Mongioie, Punta Marguareis, Cima della Fascia. E tutto questo a poche decine di km dal Mar Ligure, spesso visibile dalle cime più alte.

Si dorme la prima notte  al Bivacco Cavarero, nido d'aquila poco sotto Punta dello Zucco e la seconda notte nel comodo rifugio Garelli al cospetto della scoscesa parete nord della Punta Marguareis.

Si tratta di strutture accoglienti ma non gestite per cui si dovrà provvedere al trasporto del cibo, almeno per la prima sera.

 

Programma:

1 GIORNO:

partenza da Colle di Casotto (quota 1380m) salita alla Cima Mussiglione (1900m) da qui discesa al rifugio Manolino (1638m) e risalita alla Cima Ciuaiera (2175m) per il canale nord-est; si scende a Colla dei Termini (2006m) e per cresta si arriva alla Colla del Pizzo (2202m); da qui discesa e risalita al Bivacco Cavarero (2200m).

2° GIORNO:

salita al Colletto Revelli (2309m), discesa verso il lago della Raschera (fino a 2000m circa); da qui salita al monte Mongioie (2630m) e discesa al Rifugio Mondovì (1761m); salendo attraverso il Biecai si raggiunge Porta Sestrera (2225m) da dove è discesa fino al rifugio Garelli (1970m). Qui si pernotta.

3° GIORNO:

salita per il canale dei Torinesi fino in cima a Punta Marguareis (2651m); discesa alla Capanna Morgantini (2227m) e salita alla Cima della Fascia (2451m) per poi scendere attraverso il Vallone del Cros su Limone Piemonte (1100m).

 

Livello richiesto: buoni sciatori alpinisti (BSA).

 

Attrezzatura: normale attrezzatura da scialpinismo più ramponi, piccozza, imbracatura; i rifugi sono dotati di coperte, utile un sacco lenzuolo o un sacco a pelo leggero.

 

Costo: 60 € a partecipante per giornata

 

LE ALPI DEL SUD

 

 TOUR DELLE MERAVIGLIE


Periodo: febbraio – marzo

Durata: 3 giorni

 

Tre giorni con gli sci attraverso uno degli ambienti più suggestivi e mediterranei delle alpi occidentali.

Dalla Valle Roya alla Vésubie attraverso la Valle della Meraviglie, salendo e scendendo le principali vette della zona: Monte Bego, Grand Capelet.

 

Numero minimo partecipanti: 4

Costo:60 € a partecipante per giornata

 

Alla Scoperta della Valle Gesso

Periodo: metà marzo-metà maggio

Durata: 3 giorni

 

Addentrandosi nella valle Gesso, superato il paese di Valdieri si intuisce che la Valle Gesso è diversa da le altre vallate del cuneese: i fianchi delle montagne si fanni improvvisamente ripidi ed impervi, alzando lo sguardo si accavallano aeree creste ripidi canaloni e cime aguzze, insomma un ottimo terreno per l’alpinista sciatore desideroso di sfidare l'estremo.

 

Livello richiesto: buoni sciatori alpinisti (BSA).

 

Attrezzatura: normale attrezzatura da scialpinismo più ramponi, piccozza, imbracatura; i rifugi sono dotati di coperte, utile un sacco lenzuolo o un sacco a pelo leggero.

 

Costo: 60 € a partecipante per giornata

Numero minimo partecipanti:


INTORNO AL MONVISO


Un classico dei raid sci alpinistici possibile in numerose varianti. Il panorama è costantemente dominato dalla mole del Monviso (3841 m) che supera di quasi 800 metri tutte le montagne circostanti con le sue ripide pareti, mute e severe testimoni di imprese alpinistiche e sciistiche.

Anche i Satelliti del Viso non sono da meno e i percorsi che si snodano intorno alla montagna giocano con i ripidi canaloni e gli aerei colli che separano queste cime apparentemente poco adatte allo sci.

I rifugi e bivacchi che si annidano tra queste montagne rendono più confortevoli le avventure tra queste montagne, tuttavia nella stagione dello sci spesso non sono gestiti.

La varietà dei percorsi possibili permette di adattare il raid alle capacità tecniche e fisiche di chi affronta quest’affascinante avventura.

Ecco una delle nostre proposte:

 

GIRO DEL MONVISO

 

Periodo: marzo – aprile

Durata: 3 giorni

 

Programma:

Questo anello intorno al Viso ci permetterà di vedere da veramente vicino ogni suo versante sciando lungo pendii dolci e canali più impegnativi. Le belle curve condotte si alterneranno alle curve saltate per una stupenda tre giorni intorno al famoso Re di Pietra

 

1 GIORNO:

Partenza dal Pian della Regina (1807m) si sale al rifugio Sella (2634m), un primo giorno blando tanto per cominciare a scaldare le gambe con vista sullo spettacolare versante nord dove si trovano i tre classici canali di questa imponente montagna

 

2° GIORNO:

Salita al Passo della Sagnette (2989m) da dove inizierà la discesa nel Vallone delle Forciolline, prima dolce e aperta e poi stretta e ripida, arrivando giù fino al Vallone di Vallanta (all’incirca a quota 2027m). A questo punto i rimetteremo le pelli per risalire al rifugio Vallanta (2444m) lungo quest’ ampia e dolce valle.

 

3° GIORNO:

Terzo ed ultimo giorno di questo R.R. (ripido e rapido) Tour.

Dal rifugio Vallanta (2444m) si risale verso il Passo Due Dita (3010m). Una volta raggiunto il colle rimetteremo gli sci ai piedi per rientrare verso Pian Della Regina (1807m) lungo l’omonimo canale, una classica dello sci ripido.

 

Livello richiesto: buoni sciatori alpinisti (BSA).

 

Attrezzatura: normale attrezzatura da scialpinismo più ramponi, piccozza, imbracatura; i rifugi sono dotati di coperte, utile un sacco lenzuolo o un sacco a pelo leggero.

 

Numero minimo: partecipanti 4

Costo: 60 € a partecipante per giornata

 

  

SCIALPINISMO FUORI PORTA

 SVIZZERA

 

OBERLAND PLASIR


Periodo Aprile-maggio 

Durata: 4 giorni

 

Questo tour tra i giganti dell’Oberland ha l’obiettivo ha il presentarvi questo luogo selvaggio cominciando dai suoi imponenti ghiacciai sfiorando le sue vette più importanti. Un ottimo inizio per chi desidera avventurarsi alla scoperta dei 4000 Svizzeri.

 

1°giorno:

Partenza da Grindelwald con il famoso treno a cremagliera che dalla stazione in centro paese ci condurrà dapprima a Kleine Scheidegg (2061m) e poi allo Jungfraujoch (3471m). Una volta arrivati sul ghiacciaio metteremo le pelli per salire sino al Monchsjoch  (3466m), giunti al colle toglieremo le pelli per iniziare la prima discesa che ci porterà al Konkordiaplatz(2850m). Qui rimetteremo le pelli per risalire al Grunhornlucke (3279m), il colle da cui è possibile vedere il famoso Finsteraarhorn (4273m). Da qui, “spellati gli sci”, scenderemo fino al Finsteraarhorn Hutte (3048m).

 

2°giorno:

Dalla Finsteraarhorn Hutte (3048m) ripartiremo per risalire verso il Wyssnollen (3590m), cima che ci regalerà una piacevolissima discesa fino al ghiacciaio del Fiescherg. A questo punto riprenderemo la traccia per il Grunhornlucke (3279m); raggiunto il colle torneremo al Konkordiaplatx (2850m) e poi tramite ripide scalette saliremo alla Konkordia Hutte (2850m).

 

3°giorno:

Da Konkordia Hutte (2850m) una volta tornati sul ghiacciaio rimetteremo le pelli per muoverci in direzione del Abeni Flue (3962m) arrivati sulla cima ci aspetterà una bella discesa verso l’ Hollandia Hutte (3240m).

 

4°giorno:

Dall’ Hollandia Hutte (3240m) ripartiremo per il quarto giorno, quest’ultimo tutto in discesa, e saluteremo i ghiacciai dell’Oberland Bernese e sciandoo giù sino a Blatten. Da qui tramite pullman raggiungeremo Goppenstein dove termina la nostra traversata.

 

Livello richiesto: buoni sciatori alpinisti (BSA). 

 

Attrezzatura: normale attrezzatura da scialpinismo più ramponi, piccozza, imbracatura; i rifugi sono dotati di coperte, utile un sacco lenzuolo o un sacco a pelo leggero.

 

Numero minimo: partecipanti 5

Costo: con due partecipanti: 70 € a partecipante per giornata

 

 

 MONTE BIANCO

 

TOUR DE PERIADES & POINTE ISABELLE

 

Periodo: aprile

Durata: 2 giorni

 

Un’intensa 2 giorni che ci permetterà di attraversare il cuore del Monte Bianco passando dalla famosa

Vallée Blanche al Glacier de Talefré con arrivo a Chamonix

 

Programma:

1° Giorno: Partenza da Courmayeur (1226 m). Con la famosa funivia SkyWay si raggiunge la Punta Helbronner (3462 m), da qui discesa lungo la Vallée Blanche dove una volta raggiunto il bivio vi si trova una risalita per Le Glacier des Periades e del canale che conduce al colle Brèche des Periades (3401 m). Da qui nuova discesa sul Glacier del Mont Mallet e del Leschaux.

Una risalita ci porterà al Refuge du Couvercle (2687 m): sosta e riposo in vista del secondo e ultimo giorno.

 

2°giorno: Dal Refuge du Couvercle si risale il ghiacciaio del Talefré, obbiettivo la Pointe Isabelle (3761 m) cima che permette di affacciarsi sul Glacier d’Argentière.

Il rientro sarà una lunga e affascinante discesa che porta dapprima sul ghiacciaio del Leschaux e poi giù sulla Mer de Glacé imponente ghiacciaio paragonabile per dimensione a quelli Himalayani, quest’ultimo ci condurrà a Chamonix (1030 m), famosa capitale dell’alpinismo europeo.

 

Livello richiesto: buoni sciatori alpinisti (BSA).


Attrezzatura: normale attrezzatura da scialpinismo più ramponi, piccozza, imbracatura; i rifugi sono dotati di coperte, utile un sacco lenzuolo o un sacco a pelo leggero.


Numero minimo: partecipanti 2

Costo: con due partecipanti: 150 € a partecipante per giornata

 

 ECRIN

 

DOME DE NEIGE - BARRE DES ECRINS

 

Periodo: Maggio 3-4 giorni a discrezione del gruppo

 

Per questo massiccio la parola più appropiata è wild.

Il Brianconnais località famosa per il buon clima e le numerose attività da fare all’aria aperta che è in grado di offrire in ogni periodo dell’anno.

Il Brianconnais è molto conosciuto per il suo massiccio montuoso, le cui numerose cime sfiorano o superano i 4000 metri di quota, noto come massiccio degli Ecrin.

Le nostre guide UIAGM saranno felici di potervi accompagnare all’interno di questo vasto parco. Partiremo da Pré de Madame Carle per risaliremo il ripido sentiero che porta al Refuge du Glacier Blanc posto tappa da cui partirà il nostro tour.

 

Periodo:

1°giorno: Partenza da Pré de Madame Carle (1874 m). Obbiettivo risalire al Refuge du Glacier Blanc (2542 m) luogo di pernottamento.

2°giorno: Lasciato il rifugio si risale il Glacier Blanc dopodiché il Col Emile Pic (3483 m) per poi rientrare al Refuge des Ecrins (3175 m)

 

3°giorno: Partenza dal Refuge des Ecrins per raggiungere il Dome de Neige (4088 m) o la Barre des Ecrins (4107 m) da qui una lunga e affascinante discesa riporta a Pré de Madame Carle

 

Livello richiesto: buoni sciatori alpinisti (BSA).

 

Attrezzatura: normale attrezzatura da scialpinismo più ramponi, piccozza, imbracatura; i rifugi sono dotati di coperte, utile un sacco lenzuolo o un sacco a pelo leggero.


Numero minimo: partecipanti 2

Costo: con due partecipanti: 150 € a partecipante per giornata

 

 

ETNA SKI

 

 

Periodo: Gennaio - Febbraio

sci ai piedi sul bordo dei crateri, affacciarsi sul blu a 360 ° e giù sulla neve primaverile dei suoi versanti. L'etna con i suoi 3330 mt ci permette di vedere l'isola da un nuovo punto di vista, vivendo un'esperienza scialpinistica davvero mediterranea.

 



Segui i nostri aggiornamenti:
Facebook Logo   Youtube Logo

Condividi questa pagina con i tuoi amici:


Prossimamente

28 gennaio 2017

18 febbraio 2017

Stage in 5 uscite per conoscere i fondamentali dello scialpinismo. 

Tecniche di salita, discesa, tattica di gita, orientamento, autosoccorso, neve e valanghe.


18 febbraio 2017

Stage articolato in 2 uscite , per migliorare le tecniche di sci fuori pista e per apprendere le nozioni di base della sicurezza.

Tecniche di discesa in fuori pista, sicurezza nel fuoripista, uso dell’A.R.T.V.A., autosoccorso in valanga .


25 febbraio 2017

04 marzo 2017

Stage in 5 uscite per conoscere i fondamentali dello scialpinismo. 

Tecniche di salita, discesa, tattica di gita, orientamento, autosoccorso, neve e valanghe.


11 marzo 2017

Vai al calendario completo >>



Ultime uscite

30 dicembre 2016

20 dicembre 2016

 


11 novembre 2016

UfficioGuideFinale e la ricerca del bello


17 dicembre 2015

Due vie lunghe su roccia super in una giornata di “mezzo inverno”!


01 novembre 2015
Reportage degli ultimi due viaggi in terra sarda... Spalancate gli occhi!

02 agosto 2015

Grande due giorni di William sul Corno Stella..

 


Archivio completo >>